venerdì 20 marzo 2009

13

Naufragi, Gian Contardo Colombari



Naufragi in mezzo al mare, con bussola inutile in mezzo a tempeste che vorticosi rendono i punti cardinali.
Naufragi in mezzo al caos della vita, quando vengono meno i punti di riferimento, valori o persone che siano, e si diventa incapaci di scegliere cosa fare o dove andare, di aggrapparsi a scogli che vanno anch’essi alla deriva.
Naufragi sotto costa, quando nessun pericolo sembra minacciare il galleggiare, quando l’approdo a terra sembra molto più vicino di quanto non sia.
Naufragi sotto gli occhi della gente, sotto gli occhi di persone conosciute, quando si spera di poter sempre contare sull’aiuto di tanti che, al momento delicato, spariscono all’orizzonte o rimangono muti.
Naufragi.

http://buffalmacco.ilcannocchiale.it/

13 commenti:

maria ha detto...

Gli amici? Gli affetti? Sapevi che alcuni di loro possono essere a intermittenza come certe luci?
E il momento del buio, chissà perché, sembra sempre più lungo.

E' in se stessi che va cercata l'unica indistruttibile àncora di salvezza e il sestante per la nostra navigazione.

Anonimo ha detto...

ho letto da qualche parte una frase illuminante: la mano che può aiutarti è quella che sta in fondo al tuo braccio. e sono d'accordo
ciauz Marrria, qui nuvolo, sigh

xenia, no? ha detto...

e chi?

maria ha detto...

Ciao Xenia!!
Qui sole ma molto freddo e io a casa con bronchite e qualche linea di febbre...per la seconda volta in un mese. Sono stanca!


P.S. Ne approfitto per "leggerti": scrittura molto, molto interessante

api ha detto...

nooooo maria, malata?
ma accidenti!
mi dispiace tanto.
studierò qualcosa per tirarti su il morale...

maria ha detto...

Grazie Pia_Tesoro!

xenia ha detto...

torno a casa e ti trovo la Marrrria malata!!! be', ti do' una notizia. ho comprato due libri della Fitzgerald, ho iniziato 'La libreria', mi piace molto come scrive. e poi, mi consola il fatto che lei è una scrittrice tardiva, ha iniziato a sessantanni, pensa un po'! baciuz al Vics Vapourub

api ha detto...

Il vix è velenosissimo!
usate il cipresso, please. o l'eucalipto (gli adulti)

maria ha detto...

Xenia, ti adoro!
"La libreria" è bellissimo. Vedrai che atmosfere, anche lì troverai il vento... che tanto ti affligge :)
Cerca anche "Il fiore azzurro" e "L'inizio della primavera": sono due delizie.
Baciotti raffreddosi

Ben ha detto...

le ultime due righe mi si addicono molto in questo momento

maria ha detto...

Perché Ben? Cosa ti è successo?

maria ha detto...

Amici poco presenti?

Ben ha detto...

Poco presenti? Sarebbe già qualcosa. In questo momento ci vorrebbe un Rustico, che spunta fuori quando meno te lo aspetti.

Ma andiamo, va', che oggi è primavera. Tira un vento che porta via, ma il calendario dice così.

Archivio blog