mercoledì 11 marzo 2009

7

Consigli per l'ascolto



Cari amici, visto che avete dissertato su Venditti, mi tocca questa incursione musicale.
Vi consiglio vivamente di ri-scoprire con questo doppio CD il grande Ivan Graziani.
Un concentrato del suo modo di cercare di comprendere la vita, con grande intelligenza e finezza, raccontando l'amore delle donne e per le donne.
Ascoltare per credere.

7 commenti:

Mik ha detto...

Grande Ivan Graziani: abile paroliere (anzi poeta) e ancor più bravo chitarrista.
E' morto già da una quindicina d'anni, e mi rendo conto che non è stato molto apprezzato, in vita...

"Caro il mio barbarossa,
studente in filosofia,
con il tuo italiano insicuro,
certe cose le sapevi dire..."

xenia ha detto...

.. tu sei libeccioooo
e io maestraleeee...
la mia preferita.
ps: maaaa, stiamo virando su Villa Arzilla? a questo proposito: avete visto la gag del Berlu e la vecchietta? un eccellente esempio di avanspettacolo.
scappo.
ciauz

maria ha detto...

Io ti cercherò stella
in ogni continente
stella caduta
per le strade tra la gente
e di strada ne farò tanta
portandomi una rosa nera
da dare a quella stella luminosa.
Tu che vivevi lontano
nello spazio profondo
e che vedevi dall'alto le città del mondo,
sei caduta cercando una notte normale con un po’ di dolore
Ed è per questo che ti sto cercando.
Io ti ho visto giù, stella
quella notte in aeroplano,
non sapevo di averti vicina mentre andavo lontano.


Dolce Ivan, troppo presto perduto.
E hai ragione Mik, poco apprezzato. Forse perché molto discreto e schivo.

Massimo ha detto...

Graziani l'ho conosciuto nel lontano '78, quando andavo in giro a contattare artisti per le feste de L'Unità..., miiii quanto tempo fa! Sua moglie ha un ristorante a Novafeltria (sopra Rimini) dove spesso organizza anche eventi culturali (oppure aveva, é da molto che non ci vado).

Margot ha detto...

Vi ricordate la storia del suo pastore tedesco, il suo fedele amico Irko? Alla sua morte abbandonò la casa che lo aveva accolto e iniziò a vagare impazzito dal dolore per la perdita.....

maria ha detto...

Non lo sapevo.
Gli animali sono capaci di amore e fedeltà commoventi.

Massimo ha detto...

Gli animali andrebbero santificati in blocco

Archivio blog