domenica 29 novembre 2009

2

I video...

... della diretta potete trovarli qui oppure qui
Quindi, per i temerari, buona visione!

sabato 28 novembre 2009

7

guardate un po' ...






come la geniale, magica Didi ha allestito il bagno stamattina...
16

Ogni compleanno...


... che si rispetti ha la sua torta.

Auguri Api!

venerdì 27 novembre 2009

6

Il bello della diretta

Oggi pomeriggio ho vissuto una nuova emozione: la diretta televisiva.
Chi l'avrebbe mai pensato che un giorno sarebbe accaduta una cosa del genere, soprattutto legata ad un mio libro.
Ogni libro ha portato un'esperienza nuova, un'emozione che va ad aggiungersi alle altre.
Già, i libri... Le emozioni che si rinnovano...
Credo che dovrò scriverne qualcosa.
2

è la notte dei miracoli... dedicato a



E'la notte dei miracoli, fate attenzione
qualcuno nei vicoli di Parma ha scritto una canzone...

Buona notte

mercoledì 25 novembre 2009

5

Dal post precedente... It's better to burn out Than to fade away

'meglio bruciare subito che spegnersi lentamente'





My my, hey hey
Rock and roll is here to stay
It's better to burn out
Than to fade away
My my, hey hey.

Out of the blue
and into the black
They give you this,
but you pay for that
And once you're gone,
you can never come back
When you're out of the blue
and into the black.

The king is gone
but he's not forgotten
This is the story
of a Johnny Rotten
It's better to burn out
than it is to rust
The king is gone
but he's not forgotten.

Hey hey, my my
Rock and roll can never die
There's more to the picture
Than meets the eye.
Hey hey, my my.


Forse però è meglio godere di un bel tepore il più a lungo possibile e illuminare il mondo che ci circonda... Perché anche così è possibile costruire memorie.

lunedì 23 novembre 2009

35

Da questa frase comincio a capire qualcosa....


Per saper scrivere bisogna aver letto,
e per saper leggere bisogna saper vivere.


Guy Debord


Cfr:, anno xii, numero 2, novembre 2009.

domenica 22 novembre 2009

8

Buona domenica!

Reduce dalla giornata di ieri, in cui mi sono fatto in quattro, nel senso che la giornata era come suddivisa in quattro parti ben distinte: lavoro al mattino, attività di complemento e partecipazione ad evento in cui era esposto Il Treno delle 7,18 nel pomeriggio, cena in compagnia a sera, mi sono soffermato sull'ultima e ho parlato, nei miei blog, di un aspetto del cibo che per me è bello e particolare, e che si riassume nella immagine a fianco.
E voi cosa ne pensate del cibo?

sabato 21 novembre 2009

2

Fuoco fatuo - Luois Malle o del 'male di vivere'



'... io non posso toccare, non posso prendere. In fondo dipende dal cuore.
Cosa avresti voluto fare?
Avrei voluto accattivarmi la gente, trattenerla, legarla a me. Che niente mai si muovesse più attorno, ma è sempre andato tutto per aria.
Ma tu ami la gente fino a questo punto?
Volevo tanto essere amato, che mi sembrava di amare...'





Come accade leggendo un meraviglioso libro, bisogna centellinare ogni immagine, gustarla con cura, con sottile attenzione, con dedizione.
Il racconto, piano piano, ci prende per mano accarezzandoci con la musica di Satie, in un crescendo quasi impercettibile che però aumenta il ritmo della storia come i battiti del cuore mano mano che si avvicina l'incontro con la persona amata al primo appuntamento.
Una delle più belle pellicole che io abbia mai visto: irrinunciabile per chi considera 'il settimo sigillo' di Bergman un capolavoro.
Bonne nuit les enfants...

venerdì 20 novembre 2009

28

Le fatiche dello scrittore

Vari scrittori, quando viene loro domandato durante le trasmissioni televisive e non solo, dicono che scrivere è molto faticoso.
Io non ho capito bene a quale fatica si riferiscono. Faticoso in che senso? Forse perchè devono scrivere per vivere e se non lo fanno non lavorano? Forse perchè mettono tanta attenzione nel trovare la parola giusta da inserire al posto giusto?
Queste sono solo varie ipotesi, ma potrebbero essercene altre.
Ma secondo voi, scrivere è davvero faticoso? E perché?
Se mi verrà chiesto, quando debutterò in televisione, dirò che per me è un piacere per niente faticoso.
Ma io sono un ragioniere.
4

Cosa può volere dire?!

Premetto che spero non sia un fotomontaggio, ma anche nel caso lo fosse...
giochiamo un po'?
Cosa leggete nella forma di questa nuvola?
Un dito che indica il cielo?
Una mano che spara al cielo?
Un 'gestaccio'?

giovedì 19 novembre 2009

21

Racconto in sei parole :-)




L'undici febbraio 2008 uscì un concorsino sul Corriere della Sera on line: ero agli inizi delle mie esplorazioni via Internet e la trovai un'idea strepitosa.
Incuriosita, iniziai a seguire le varie pubblicazioni, e un bel giorno notai, quasi per caso, il link di un forum di letteratura...
Era "Leggere e Scrivere".
Il resto, è noto.

Il concorsino era:
Scrivete un racconto usando soltanto 6 parole (compresi articoli e congiunzioni).

Ci state a provare - o riprovare se avevate già partecipato?
Buongiorno a tutti!

lunedì 16 novembre 2009

8

Proverbio cinese

Leggendo un autore libanese mi sono appassionato alla lettura delle massime, degli aforismi, quelle piccole frasi, per lo più dette da personaggi famosi, composte da poche parole, che costringono a riflettere per un tempo molto più lungo di quello impiegato per leggerle.
Così mi sono ricordato che in casa avevo un'agenda che riportava una di quelle frasi su ogni pagina, una per ogni giorno.
Ho aperto a caso e ho trovato il seguente proverbio cinese:
Alcuni dicono che la felicità bisogna cercarla lontano.
Altri sostengono che dimora vicino, nella casa.
Ma la felicità perfetta è nella culla di un bambino nato nell'amore.

domenica 15 novembre 2009

1

Altrove abbiamo parlato...

... di amori e musiche che hanno fatto da sottofondo a quei periodi.
La musica ha la capacità di evocare ricordi e caratterizzare alcuni periodi.
Il mio vero amore è legato a quella degli Spandau Ballet.

And the stars reach down and tell us
That there's always one escape
2

questa terrazza all'ultimo piano a guardare...



Lo sapete che anche Gianni Morandi ha scritto qualche canzone veramente bella?

sabato 14 novembre 2009

5

Saturno contro.... Ozpetek




Beh.
Che dire.
L'abbiamo visto ieri sera.
Grande film. Ottimi attori: Ambra compresa, eccome.
Tra l'altro, un rapporto di omosessuali come io ho descritto in un mio libro... e mi è stato criticato... "perché i froci son froci e non esiste che abbiano un rapporto normale".
Invece. Uffffffffff.
Non se sia un buona o pessima notizia per il mondo, ma da questo film ho capito che ero sulla strada giusta.
E magari lo scrivo anche su L&S. O magari no.
Baci a tutti.
Oh, BUON WEEKENDDDDDD!

venerdì 13 novembre 2009

mercoledì 11 novembre 2009

martedì 10 novembre 2009

3

"Prego, si accomodi. Dopo di lei... - 10.11.09"

Meglio tardi che mai...
E poi, la notte porta consiglio

lunedì 9 novembre 2009

sabato 7 novembre 2009

18

Prego, si accomodi. Dopo di lei...

'Moderare, moderare!' direbbe il barista Tom Waits in 'Rusty selvaggio'.
Non c'è nessun obbligo, non c'è nessun dovere.
Mica la gente paga le tasse per accedere al blog, mica offriamo un servizio pubblico... E il gioco non si è rotto.
Se uno ha voglia si fa una vasca in centro, se no, se ne sta a casa tranquillo a pensare ai cavoli suoi (ammesso che il tempo ce l'abbia per starsene a casa a fare i cavoli suoi...).
Del resto, prima dell'avvento dei blog, dei forum e di tutta questa comoda virtualità come si faceva? Si campava lo stesso, mi pare.
Forse, più che considerare un blog il luogo in cui si dibatte solo di temi d'attualità quotidiana (che palle però 'sta socialità comoda da bar sport, consumata attingendo dall'informazione di massa!), si può intendere questo strumento di comunicazione un'occasione per trasferire in tempo reale e a distanza qualche pensiero, qualche emozione, qualche sensazione: sapete quelle cose che fa piacere condividere con gli amici?
Anche qualche sogno, magari; recentemente, come anche in altre occasioni, ho avuto il piacere di condividere serenamente, proprio attraverso il blog, qualche sogno con Maria (Samba Pa Ti e via dicendo): abbiamo sognato in due, ma chi vuol sognare è il benvenuto. Ed è bello perché nei sogni non c'é da essere ossessionati dalle discussioni su chi ha torto o ragione, di quello che sarebbe meglio fare, di come la vede il mondo cercando di indurlo a reagire su argomenti da cui trarre perle di moralità.
Comunque, per evitare di scatenare le lamentele del pubblico, ho deciso (naturalmente senza chiedere il parere agli altri due soci) di attivare il nuovissimo servizio che consiste nel pubblicare quotidianamente un post in bianco dal titolo 'Prego, si accomodi. Dopo di lei...' seguito dalla data del giorno di pubblicazione, che garantisca a tutto il pubblico di intervenire proponendo argomenti a piacere.
Questa si che innovazione editoriale!
'Prego, si accomodi. Dopo di lei... - 7.11.09'

venerdì 6 novembre 2009

6

Manca poco, la mia serata sta per cominciare

… l'aria diventa elettrica
e un lupo non si addomestica
le corde mi suonano forte
la molla è carica.


Vado.


mercoledì 4 novembre 2009

2

uno dei sogni più belli



Invece di mille parole, il sogno...
Per noi, per tutti; e per mille cose, che però ora non racconterò.
Anche per Lollo, che sta conquistando la chitarra elettrica e forse, un giorno... suonerà così.

martedì 3 novembre 2009

0

Non c'è spazio per altre sepolture, Fausto Lupetti Editore, 15 euro




Mi sento di consigliarvi questo libro.

E' bello, ma sporco e cattivo; è un pugno nello stomaco, ma vale la pena di leggerlo e di pensarci un po' su.

20

Una piccola pausa (mia)


Vi siete accorti che scrivo poco... Ecco, il fatto è che non riesco. Sono preoccupata per la deriva del nostro Paese, sono schifata da quello che leggo sul giornale, dall'arroganza e dalla stupidità di parecchia gente.
E mi dispiace, perché vorrei partecipare di più, ma a volte mi sembra che tutto quello che possiamo dire o scrivere sia già stato detto, ridetto, ripetuto anche troppe volte.
Passerà, spero...
Però in questo periodo sta andando così.
Schifo totale. Ci mancava la suina-spagnola, quello che è.
:(
P.s.: Ben, sei grande: apprezzo tanto i tuoi sforzi, ma non riesco davvero a partecipare... mi sta passando anche la voglia di ridere. Uff.

domenica 1 novembre 2009

Archivio blog