giovedì 30 settembre 2010

4

Pronti? Si parte... guida Gorillik!





Visto che stiamo virando sull'extraterrestraggine....
io ci voglio andare, se non altro potrò smettere di strapparmi sti maledetti peli!!!!!


Washington, 30 set. (Adnkronos/Washington Post) - Il pianeta, Gliese 581 G, si trova a 20 anni luce dal nostro sistema solare e ha caratteristiche tali che potrebbero permettere all'acqua di scorrere in forma liquida sulla sua superfice. Gli esperti: "Non significa che ci siano forme di vita, ma che ci sono le condizioni di base perché si sviluppino". Nella capitale tre militari filmano un oggetto volante. Gb, Raf a caccia di Ufo (VIDEO - FORUM). E.T. sbarca in Vaticano, all'ombra del Cupolone si parla di alieni . In Italia 12mila avvistamenti. E gli scettici? In via d'estinzione


http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/Scoperto-un-pianeta-molto-simile-alla-Terra-Potenzialmente-abitabile_311038300905.html


mercoledì 29 settembre 2010

6

Cambiamo vita

Spazio, primo summit mondiale 
Un giorno ci sveglieremo sulla Luna e andremo a lavorare su Marte: la sera, prima di rientrare a casa, ci fermeremo a prendere l'aperitivo su Phobos, mentre i più acculturati preferiranno assistere ad una rappresentazione teatrale su Deimos (per evitare di incontrare quello scimunito del capoufficio robot).
Qualcuno morirà nello schianto tra la sua astronave e un meteorite sfuggito ai radar: le sue ceneri si disperderanno nello spazio, e ricadranno sulla Terra sotto forma di forfora.
Delt proverà a sfondare nel mondo del cinema porno in 4D.
6

Non so davvero cosa pensare.




«Alla Rupe Tarpea bisognerebbe tornare, altro che balle. Non c'è più selezione naturale», ha «postato» Joanne Maria Pini, compositore e docente di armonia al Conservatorio di Milano. Interveniva sulle dichiarazioni, poi smentite, dell'assessore all'istruzione di Chieri, Giuseppe Pellegrino, a proposito della necessità di non inserire i bambini disabili nelle scuole. «E se avesse ragione?», ha chiesto Pini in un forum. In tanti gli hanno risposto indignati. Ma lui si difende: «Volevo solo dire la mia. Alla faccia del politically correct»


Un'amica ha appena avuto un bimbo con la sindrome di Down. Lei e il marito avevano avuto un'offerta di lavoro in Olanda, hanno rifiutato perché qui, in Italia, il sistema scolastico per i disabili è uno dei migliori.
Cosa si può dire, leggendo queste stronzate, dette da un... educatore, tra l'altro?




martedì 28 settembre 2010

4

Agli amici dallo spazio



Se l'Onu è arrivata a tanto, vuol dire che i tempi sono ormai maturi per far conoscere alla dolente umanità  ormai prossima alla necrosi la verità su quello che c'è la fuori: e vi assicuro che non è roba da ridere, anzi. Ma non voglio perdere il mio tempo in chiacchiere: che gli alieni siano in mezzo a noi è ormai una verità talmente evidente da sfiorare il banale, e per questo io dico:

AMICI NONCHE' PADRONI ALIENI, A NOME DEL BLOG VI PORGO IL BENVENUTO SULLA TERRA E VI RICORDO CHE SIAMO A VOSTRA COMPLETA DISPOSIZIONE PER COMPIERE SACRIFICI UMANI RITUALI.

Anche Delt è dalla vostra parte: lui fa quello che dico io.
12

Infatti, caro Mik... la migliore pubblicità degli ultimi quarant'anni è questa!

lunedì 27 settembre 2010

4

Pubblicità Danone



Ci tengo a precisare che a mio parere la pubblicità Danone, quella del Concorsone Danone con gli omini che cantano sulle note di "Com'è bello far l'amore da Trieste in giù...",
FA SCHIFO. 
Viva il pane e Nutella.

sabato 25 settembre 2010

1

Palcoscenità / 3


 


DISINCROSTAZIONE
Atto unico
 

 
Odore di torta al limone e al rosmarino invade la tromba delle scale di un signorile condominio monegasco. Tra il terzo e il quarto piano una macchia di ragù sul muro indica il punto esatto in cui circa nove anni fa venne assalito a colpi di besciamella il fattorino della ditta Super Pizza. Lui riuscì a fuggire, ma le pizze, una margherita con acciuga e rum e una quattro formaggi con funghi freschi e polistirolo, non furono mai consegnate al legittimo richiedente.  
Al quinto piano c'è un appartamento arredato affittabile a studenti referenziati della locale Facoltà di Scienze Traumaturgiche. Ci sono otto camere da letto, quattro ingressi, sei cucine, tre bagni. In uno di questi, accanto a un water, in un angolo, un portaScopino sta meditando: dall'alto, il Rettangolino di un rotolo di carta igienica pende su di lui.

S - Ehi, mi fai il solletico...
R - Scusi, non volevo.
S - Questa voce... ma tu sei Jacques!
R - Sì, ma lei... papà?
S - Figlio, figlio, adesso ti ritrovo!
R - Papà, perché ci hai abbandonato?
S - Ero giovane: quando mamma mi disse della gravidanza multipla...
R - Mamma è morta! O poveri figli!
S - Dove sono adesso i tuoi fratelli?
R - Qui! Facciamo tutti lo stesso lavoro!
S - Ma quanti siete?
R - Dieci piani di morbidezza.
S - Venite qua: fatevi abbracciare!
R - No! Dovevi pensarci prima di lasciarci nella cacca!
Il portaScopino sussulta, singhiozza, si agita.
Ancora più in alto, nel superattico, un noto domatore di papille gustative sta scrivendo la sua autobiografia.
6

Tristezza

Sono indignato, e sono triste.
Nessuno dei miei soci si è premurato di chiedermi notizie dell'aereo che si è malamente fermato a poche centinaia di metri da casa mia: e se mi fosse finito dritto dritto in camera da letto, quella dove voi stessi avete dormito?
Cattivi: ecco cosa siete.

mercoledì 22 settembre 2010

6

Lettera al dottor Profumo

Unicredit, 40 milioni buonuscita Profumo 
(ANSA) - MILANO, 22 SET - All'ex amministratore delegato di Unicredit, Alessandro Profumo, andra' una buonuscita di circa 40 milioni di euro.
Pregiatissimo Dottor Profumo, 
mi chiamo Gorillik, e sono un comune, direi comunissimo, correntista  prima del Banco di Sicilia e, dopo la fusione, di Unicredit.
Mi permetta innanzitutto di esprimere tutto il mio rincrescimento per aver contribuito, credo miseramente, nel corso di questi anni, quasi otto, alla sua giusta buonuscita.
Le bassissime spese di tenuta conto che mi appioppate mensilmente, i ridicoli tassi con cui avete remunerato i miei risparmi, le simpatiche tasse e i graziosi balzelli che i suoi collaboratori hanno infilato qua e là nelle pieghe dei miei estratti conto mi appaiono adesso un sacrificio lodevole se compiuto in vista del benessere suo e dei suoi familiari.
E' vero, 40 milioni non fanno la felicità di un uomo, e come potrebbero?
Sono solo un orrendo ammasso di carta colorata buona per togliersi qualche capriccetto: un attico in centro, una casa all'estero, una crociera intorno al mondo, una Ferrari in garage, un futuro tranquillo per figli e nipoti.
Le parlo con il cuore in mano: prenda tutto quello che ho ancora sul conto, io non so che farmene, ma almeno un lavoro al momento ce l'ho. Posso guardare al domani con fiducia!
Cordialmente e correntemente suo
Gorillik.

lunedì 20 settembre 2010

4

Tutta colpa del TG1...

... perché ha trasmesso un servizio sui giovani e sulla loro difficoltà di formare le frasi e di usare modi, tempi, e parole non di uso comune. E allora mi è tornato in mente un libro, Non prenda niente tre volte al giorno. Eccone alcuni stralci:


  • RIMASTA CON NOVE UOMINI LA FIORENTINA HA DOVUTO CEDERE

  • L'UOMO CHE IERI SI E' DATO FUOCO SI E' SPENTO STAMATTINA

  • INSOMMA DOTTORE, TIRANDO LE CUOIA, CHE COS'HO?

  • HO PROBLEMI DI VISTA. MIO MARITO DICE CHE SONO LESBICA DI TUTTI E DUE GLI OCCHI.

  • LEI E' MIOPE? SI' DOTTORE, MI MANCANO QUATTRO IDIOZIE.

  • SI VENDONO CALZINI PER UOMINI DI COTONE E PER BAMBINI DI LANA

  • SI VENDONO LETTINI PER BIMBI CON PIEDINI A ROTELLE

  • I CLIENTI CHE RITENGONO I CAMERIERI SGARBATI DOVREBBERO VEDERE IL DIRETTORE

  • IL MIO BAMBINO TUTTO QUELLO CHE VEDE LO METTE IN TASCA. NON VORREI CHE FOSSE PETOMANE.
Basta così, che mi fanno male i lardominali.


1

Sei un fagiano!!!!!!



Cosa dire di questa notizia che mi fa iniziare la settimana con scoppiettante ottimismo?
Ma quello là... faccia da fagiano... si sarà offeso?


BRESCIA - Un uomo di 64 anni e' stato ferito stamani durante la prima battuta di caccia della stagione venatoria. E' stato raggiunto al volto da dei pallini sparati da un suo amico, 66 anni. La ferita, a quanto si e' appreso, non e' grave e il cacciatore e' stato portato in ospedale per essere medicato. L'uomo, riferendo dell'accaduto, ha detto: ''Sembrava proprio una femmina di fagiano, invece era la testa del mio amico''. Entrambi i cacciatori abitano nel Bresciano. L'incidente è avvenuto a Pudiano, una frazione di Orzinuovi, comune della bassa Bresciana al confine con le province di Bergamo e Cremona. Della vicenda si sono occupati i carabinieri di Verlanuova.

sabato 18 settembre 2010

4

Palcoscenità / 2

 
 
EVOLUZIONE
Atto unico
 
Villette a schiera sulla tangenziale vicino la rotatoria con la statua di Antonio Sangallo il Giovane: una uscita porta al nuovo ipermercato dove i prezzi sono convenienti tutto l'anno, la seconda uscita conduce al centro, la terza uscita verso i paesi limitrofi, e la quarta è fatta così male che porta direttamente al nuovo ospedale, visto il numero di incidenti che accadono. E' ora di pranzo, e dalle case affacciate sulla strada esplodono tintinii di bicchieri, di piatti, di affilatissimi coltelli in porcellana intervallati dagli scrosci quasi sordi dei cucchiai di legno che mescolano odorose zuppe e sobbollenti pastasciutte. Qualche camionista di passaggio lancia occhiate furtive alle massaie che seminude preparano impasti per pizze e focacce per la sera, annotando mentalmente l'ora e il giorno dell'incontro che annoterà scrupolosamente sul diario che sta compilando su consiglio del suo medico curante.
Nel giardino di una di queste villette migliaia di formiche trasportano frammenti di cibo verso il loro rifugio ascoltando la musica di David Sylvian. Nella casa di fronte, appena rimessa a nuovo, due gorilla, un Maschio e una Femmina, stendono dei panni freschi di lavatrice al sole, approfittando della giornata insolitamente calda. E' una coppia moderna, lui aiuta lei nei lavori di casa e condividono parecchi momenti della loro vita: sono legatissimi, specialmente da quando lei ha scoperto di essere incinta.

Gm - Cosa hai preparato per pranzo?
Gf - Banane aglio olio e peperoncino, poi banane con purè di banane e sformato di banane.
Gm - Uhm, delizioso, ho già l'acquolina in bocca...
Gf - A proposito, ho trovato un numero di cellulare nei pantaloni.
Gm - Ehm... sì?
Gf - Chi è Cita?
Gm - Ah! Cita, sì! Un'estetista...
Gf - Da quando frequenti le estetiste?
Gm - Da quando ho deciso di depilarmi!
Gf - Capisco! Allora non mi ami più così pelosa?
Gm - Cosa c'entri tu, adesso?
Gf - Già, io sono buona solo per spulciarti!
Gm - Chiederò a Cita di farlo al posto tuo.
Gf - Quando vuoi sai essere crudele.
Gm - Sì: sono cresciuto nella foresta.
Gf - E io al circo Togni: per quanto tempo ancora mi rinfaccerai le mie origini???

Il maschio torna dentro casa e si butta sul divano. Accende la tv con stizza, poi si batte il petto e lancia urla incomprensibili. Lei resta sul balcone a stendere i panni, una lacrima le riga il pelo del viso: le mani le tremano, un calzino vola giù in mezzo all'erba, attaccato a una molletta.
Una formica muore schiacciata, senza neanche il tempo di imprecare.

giovedì 16 settembre 2010

4

auguri Didissima!!!!

Un grande compositore, una bravissimo interprete, una bellissima musica per una meravigliosa, magica Didi!




4

Tanti Auguri a Didi!!!





Dallo zio Gorillik e dalla zia Giusik con affetto.


domenica 12 settembre 2010

sabato 11 settembre 2010

8

Palcoscenità / 1



REINCARNAZIONE
Atto unico

Mattina presto: sulle strade della città poche automobili scorrono lente verso luoghi di lavoro malsani, dove l'invidia e la gelosia la fanno da padrone. I rari autobus che passano, come il 13 barrato e il 72 spento, sono invece carichi di pendolari arrabbiati, pronti a litigare con il compagno di fabbrica per una vite o un bullone negato. Un'automobile della polizia corre a sirene spiegate verso uno dei bar già aperti a quest'ora.
Un uomo è in piedi sotto la doccia, non importa se dentro al bagno di casa sua o della fidanzata: l'acqua scorre sulla sua pelle, mentre egli, con gesto che mescola infinita pazienza a malcelata sapienza, insapona fischiettando l'ascella destra. Due lunghi peli, uno Nero e uno Biondo, riemergono tramortiti da quell'orgia di schiuma profumata a ph neutro, un'efficacia non testata su animali da laboratorio ma su randagi catturati nottetempo nelle oscure periferie metropolitane (attualmente in offerta a € 1,99).
Tra i due scatta immediata una solidarietà di categoria: il ghiaccio è rotto.

N - Preferivo il mio lavoro di prima...
B - Cosa facevi?
N - Il baffo.
B - Attività all'aria aperta, eh?
N - Già: qui invece fa sempre caldo, e io odio l'umidità.
B - Perché ti hanno licenziato?
N - Alla sua nuova ragazza non piacevo.
B - Che tempi! Però...
N - Però cosa?
B - Non ti allarmare, ma se non le piacciono i baffi...
N - ... è probabile che non le piacciano neanche le ascelle pelose!!!
B - Spero di non avere ragione, in questo caso.
N - O mio Dio! E quello cos'è?
B - E' un rasoio! Scappiamo!
N - Non possiamo: ci siamo incarniti!!!

La lama si abbatte lenta sulle loro esistenze miserabili, strappandoli alle loro miserie mortali e morali: un fiotto di acqua tiepida elimina gli ultimi residui di schiuma dall'ascella.
Domani, su qualche altro pezzo di epidermide, un nuovo pelo nascerà...


(IN MEMORIA DI MICHELE PERRIERA)
0

Carmelo Bene recita Majakovskij : "All'Amato Me Stesso"



Quattro. Pesanti come un colpo.

"A Cesare quel che è di Cesare, a Dio quel che è di Dio".

Ma uno come me dove potrà ficcarsi?

Dove mi si è apprestata una tana?

S'io fossi piccolo come il grande oceano,
mi leverei sulla punta dei piedi delle onde con l'alta marea,
accarezzando la luna.

Dove trovare un'amata uguale a me?
Angusto sarebbe il cielo per contenerla!

O s'io fossi povero come un miliardario.. Che cos'è il denaro per l'anima?
Un ladro insaziabile s'annida in essa:
all'orda sfrenata di tutti i miei desideri
non basta l'oro di tutte le Californie!

S'io fossi balbuziente come Dante o Petrarca...
Accendere l'anima per una sola, ordinarle coi versi...
Struggersi in cenere.
E le parole e il mio amore sarebbero un arco di trionfo:
pomposamente senza lasciar traccia vi passerebbero sotto
le amanti di tutti i secoli.

O s'io fossi silenzioso, umil tuono... Gemerei stringendo
con un brivido l'intrepido eremo della terra...
Seguiterò a squarciagola con la mia voce immensa.

Le comete torceranno le braccia fiammeggianti,
gettandosi a capofitto dalla malinconia.

Coi raggi degli occhi rosicchierei le notti
s'io fossi appannato come il sole...

Che bisogno ho io d'abbeverare col mio splendore
il grembo dimagrato della terra?

Passerò trascinando il mio enorme amore
in quale notte delirante e malaticcia?

Da quali Golia fui concepito
così grande,
e così inutile?

venerdì 10 settembre 2010

3

sarà meglio questa.



dedicata ai miei tre moschettieri:
Ben
MaxBurino
PaoloFed.

(ScuranoCultFest2009, sono momenti importanti, mica paneepanelle!)
16

Scoop! Nel 2012 il mondo non finirà!

E c'ho le prove!
In barba a tutte le teorie, studi, carte, eccetera, la verità sta ben più vicina a noi.
Nel tentativo di dare una risposta al quesito sulla fine del mondo, navigando quà e là, leggendo qua e là (però che fatica spostare continuamente la testa a destra e a sinistra), mi è venuta fame.
Mi sono avvicinato alla credenza, l'ho aperta ed ho infilato la manina ansiosa, ma soprattutto golosa, per afferrare la scatola dei biscotti.
E qui ho scoperto la verità, leggendo la data di scadenza:
05.2013!
Questa è la prova!
1

Va bé, qualcosa di divertente... aaaaarrrggghhh!!!

giovedì 9 settembre 2010

9

touch me...

... e per chi ha più o meno cinquant'anni...


3

I 700 scatti... 4

Per chi apprezza solo il mondo a colori...

Terrasini - agosto 2010 - 2

mercoledì 8 settembre 2010

15

La solitudine dei salvagente arancioni

Terrasini, agosto 2010

Tanta gente da salvare, ma nessuno che voleva realmente essere salvato...

martedì 7 settembre 2010

0

Maria Sole: Alain Delon

Che dire, quando il dovere chiama, i soldati si muovono.
Questa, ricordata da Giusy (.... e la sventurata rispose.... cfr. ditelo voi :-D) fu (miiii come amo il passato remoto, quando scrivo, quando parlo no che mi impiccio) la colonna sonora della vacanza a Cinisi.
Ma come colonna sonora, cantata da me, nacque per contrastare quella 'gnegna' di Devid Silver, o Silvain o Silvan (il mago, boh), unica colonna sonora della macchina di Gorillik. 'Na tragedia.


5

Giochi acquatici

Terrasini, tardo pomeriggio


La Pia era andata a giocare il Superenalotto...
4

Di tanto in tanto...

... mi affacciavo su questo blog, perché in cuor mio, speravo sempre di leggere qualcosa di nuovo.
In odor di primavera ci eravamo "congelati" e oggi, rivendendo nuovi post, ma soprattutto rileggendo i nomi dei collaboratori, sulla destra del monitor, mi sono venute in mente due canzoni, i cui video ometto, ma che potete cercare tranquillamente voi stessi:
Quattro amici al bar, che non avrei comunque messo perchè ne ho fatto abuso, e Amici per sempre, che avrei preferito.
Poi ho pensato ad un gioco di rime che scrissi subito la pausa di Mktv, e che intitolai "La Piazza" usando parole pronunciate da Vlad in quei frangenti.

Una piazza che si rianima.

domenica 5 settembre 2010

1

Architectus sabbiaticus ritardatarius


Paulus Vladensis

Professionista settentrionale che ama trascorrere l'estate nei caldi mari del sud, in cerca di sculture e mostre semipermanenti. Si muove in volo con la famiglia, composta da una moglie, un figlio, una figlia e svariate decine di valigie che contengono bigodini e macchine fotografiche: per i suoi famigliari cerca ripari in assolati residence sprovvisti di piscina. Si ciba prevalentemente di pesce, carni, insaccati, formaggi, pane, ma non disdegna le proprie mani, specialmente quando si rende conto di aver sbagliato prenotazione per il ritorno a casa. 
Nel tempo libero progetta librerie su misura.
7

I 700 scatti... 3

Ballarò - agosto 2010
8

i 700 scatti... 2

Palermo - agosto 2010























Palermo - la salita alla camminata delle 'cattive' - agosto 2010

sabato 4 settembre 2010

7

altri scatti...

Sicilia coast to coast
2

Il mare li portò con sè...


Tornarono un'ora dopo.
3

XXX

XXX
5

i 700 scatti...

Terrasini - agosto 2010














Via Veneto - agosto 1960

giovedì 2 settembre 2010

13

Lo so lo so lo so... ma....

Lo so che non è un blog di dediche, ma...
mi manca tanto una certa Giusi.
E questa canzone l'abbiamo cantata tanto, nei nostri viaggi deliranti, Didi inclusa.
:-D

mercoledì 1 settembre 2010

7

Estate 2010: Palermo.




Per le foto... ci stiamo lavorando.
Che dici, Mik, mettiamo il video sul tubo?
:-D

Archivio blog