mercoledì 29 luglio 2009

17

E ho fantasia e posso anche volare...

... la fantasia lo sai ti fa volare

sabato 25 luglio 2009

18

...loro pensavano solo all'arte...

Anche ieri sera era tardi; anche ieri sera ho guidato piano tornando a casa. Anche ieri sera ascoltavo Bach, questa volta interpretato dall'immenso Glenn Gould.
Avrei voluto farvi sentire le French Suites; in particolare la No. 1 in Re minore, BWV 812; in particolare il quinto movimento, Minuetto II. Ma non l'ho trovato. Va bé, sentitevi un po' questa roba. Non trovate che Gould e il pianoforte siano una cosa sola?
PdS ripartirà oggi. Vedrò poi di raccontarvi del nostro incontro: anche in quell'occasione abbiamo parlato di Arte...





«Loro pensavano solo all'arte», ha ribadito il vecchio, «forse perchè sono nati ricchi...»
«Anche lei ci pensa, eppure è nato povero», ho osservato.
Gualtiero ha sorriso guardando dolcemente nel vuoto. «Dicono che ci avvicini a Dio», ha mormorato.
Anch'io ho sorriso. «Mi basterebbe che ci sollevasse da questa barbarie», ho detto.
«Per tanti anni ho dipinto di nascosto perchè mi vergognavo. Anche mia moglie ha sempre pensato che questa mia passione fosse un difetto. Sotto sotto pensava come gli altri e si domandava cosa stavo a perdere del tempo con delle stupidaggini come la pittura...»
«E' difficile poter pensare a qualcosa di differente dalla violenza e dall'egoismo. Morelli l'aveva capito da tempo», ho sussurrato.
«Non trovava nessuno con cui poter ragionare di quadri e di pittura tranne la figlia... Lo capivo bene perchè nemmeno io ne potevo parlare senza che mi prendessero per il culo.»
Ci siamo guardati intensamente, con quella fissità che nasce dall'incontro casuale degli sguardi. «E' difficile campare in questo mondo con l'ossessione per una cosa che, in fondo, non serve a niente», ho mormorato. «A meno che non renda»...


(da 'Le imperfezioni' di Valerio Varesi)


p.s.
chi sa dirmi chi è quel signore con la bacchetta in mano, in piedi tra Glenn Gould e l'orchestra, che appare nel primo video?

mercoledì 22 luglio 2009

0

Dedicato al Sole...



Dedicato a...
Dedicato al Sole che durerà ancora 5 mliliardi di anni. E a tutti quelli che lo sanno...

martedì 21 luglio 2009

domenica 19 luglio 2009

4

Scuran Cult Fest '09


Eh.
Si sono dimenticati un autore, hanno sbagliato il titolo di un libro ecc. MA LA FOTO ALMENO E' DECENTE!!!!!!!!!!!!


p.s.: oggi... la presentazione di quell'autore là... quello che sappiamo noi... è andata benissimo!

venerdì 17 luglio 2009

6

vibrare insieme alle corde del pianoforte



Questa sera, tornando a casa, ho guidato lentamente. Era tardi, ma ho guidato lentamente, e ascoltato Bach. Ma non solo, Bach nella traduzione di Busoni. Ma non solo, Bach nella traduzione di Busoni interpretato da Arturo Benedetti Michelangeli.
Ineffabile! sentite un po'

E pensare che cose come queste, ci sono persone che non le conosceranno mai, e se anche dovessero per caso (o per merito di qualcuno che tenta inutilmente di trasmettere loro qualcosa) incontrarle, non saprebbero cosa farsene: mica sono bancali di calamari congelati queste cose; mica si vendono a peso... Ci vuole un'anima per capirle, e vibrare insieme alle corde del pianoforte.
36

Ah, averlo saputo prima!

Mi dispiace togliere lo spazio al buon Di Stefano, ma questa notizia mi ha aperto un mondo nuovo.
Sul City di oggi, quotidiano gratuito distribuito per la strada a Firenze, c'è un articolo che indica il decalogo per sedurre le donne, stilato dal solito, fantomatico, esperto d'oltreoceano o d'oltremanica. In sostanza, non occorre spendere un patrimonio, ma è sufficiente fare questo:
1) chiudile gli occhi e falle una sorpresa romantica
2) rapiscila per un weeknd in un posto eccitante
3) scrivi una canzone su di lei
4) dille che è la donna più bella che hai mai incontrato
5) preparale un bagno rilassante
6) mandale una mail romantica, meglio ancora se le lasci bigliettini in giro per casa
7) portale la colazione a letto
8) offrile la giacca se ha freddo
9) mandale fiori al lavoro
10) prepara per lei una compilation della sua musica preferita

Meno male che era solo un decalogo!
Donne, lascio a voi i commenti, ma aspetto con ansia quello di Vlad.

martedì 14 luglio 2009

33

Scurano Cult Fest 09, 19 luglio, ore 17,30




Un padre d'oggi, Paolo Di Stefano.
L'autore, critico letterario e giornalista culturale del Corriere della Sera, ci parlerà del romanzo arrivato finalista al Campiello 2008, Nel cuore che ti cerca.
Lo faremo anche parlare, però, di Baci da non ripetere, piccolo grande libro commovente e lacerante.
Intanto, godetevi l'articolo della Gazzetta di Parma dell'agosto 2008... poi venite a conoscere l'autore!

sabato 11 luglio 2009

5

Per Massimo Burioni....

L'organizzatrice coordinatrice dello Scurano Cult Fest 09 prega l'Esimio Dott. MaxBury di perdonarla per la grave mancanza del post in cui si parlava dell'evento del 1. agosto... mi sono dimenticata dell'elemento fondamentale del trio, cioè Lei. Mi scusi, La prego.




venerdì 10 luglio 2009

3

... altro brano della 'lectio' di Vlad...

La gente arriva nell'aula del Parco accompagnata dall'alternanza (iterata in sottofondo durante tutto l'arco della conferenza) 'Shenandoah', nella interpretazione al piano di K. Jarret (dall'album 'Melody at night with you'), e 'Litania' di Tomas Stanko, dall'album omonimo.
La conferenza si apre con la mia dichiarazione: 'la casa ideale non esiste'.
A questo punto parte questo video:

1

Dedicato alla Coordinatrice dello Scf'09, la magica Api...

Vi ricordano qualcosa queste due canzoni?...

Dedicato alla Coordinatrice dello Scf'09, la magica Api...
(lo sai che il regista d 'Il mago di Oz' è lo stesso di 'Via col vento'?...).



12

A proposito di Scf'09...






Ecco un piccolissimo estratto dalla 'lezione' di Vlad 'La Casa Ideale' - 5 luglio 2009


Aprile 2009.
Vicenza è bellissima, Vicenza è bianca. Qui la luce è bianca.
E' il bianco delle pietre di Andrea Palladio e degli intonaci del suo allievo Vincenzo Scamozzi; ma, soprattutto, è il bianco del baccalà alla vicentina e del baccalà mantecato, che qui a Vicenza viene servito caldo, su un letto di polenta e verdure tagliate a julienne: buonissimo; ha un sapore delicato, forse addirittura troppo delicato. Preferisco quello freddo, spalmato copiosamente sui crostini di pane e ricco d'aglio; quello che ho mangiato mille volte a Venezia.
Nel colore di quelle pietre e di quegli intonaci c'è qualcosa di affumicato; nella levigatezza dell'ocra chiaro che affiora timidamente dal bianco delle superfici razionali, astratte, volute dal genio dell'architetto, si consuma il rito pagano in cui l'edificio paga il nobile pegno al tempo cui lancia la sfida dell'immortalità.
E' buonissimo e troppo delicato, il mantecato vicentino, ma è troppo poco: dosato giusto per non azzerare i sensi nel pomeriggio, ché bisogna lavorare, bisogna tener lezione; ma sufficiente ad appagare il nostro senso di appartenenza a questi luoghi, in cui c'è una luce speciale in questa stagione. Una luce che riesce ad accarezzare i muri dei palazzi e delle case con la stessa semplice sensualità delle ragazze che, come in una danza, volteggiano tra i tavoli di questo ristorante vicentino. Ci sono solo donne in questo locale: la signora titolare che ti accoglie graziosa all'ingresso, donne a servire ai tavoli, donne in cucina; anche loro bianche e morbide come il baccalà mantecato.

giovedì 9 luglio 2009

5

Scurano Cult Fest 09, Parco del Monte Fuso, cartina

Ecco la cartina per raggiungerci...
e il sito del Parco:
http://www.montefuso.it/

Nelle foto vedrete l'Aula Didattica che ha ospitato il Col. Garofano, l'Arch. Simonetti e sta per ospitare, il diciannove luglio, ... Paolo Di Stefano con "Un padre d'oggi"!!!!!

E poi i miei tre moschettieri Roberto Benassai, Paolo Federici che il primo agosto daranno il meglio di sé in "Scrittori? Ma mi faccia il piacere!!!"

per l'ungulato nella foto siete pregati di chiedere l'etnia all'esperto Pino Granata, grazie!

Buona serata a tutti...
Api
5

Ve l'ho già detto, ma repetita iuvant...

Il mio funerale lo voglio così (ovviamente non alle Hawaii!!!!!!!!)
e voglio che continuiate a prendermi per i fondelli come avete sempre fatto: niente coccodrilli!!!!!!


lunedì 6 luglio 2009

25

Il palco, unica fonte di felicità

Alcune sere fa stavo mangiando un gelato in compagnia della famiglia, seduto al fresco artificiale di una gelateria. Davanti a me, in alto, un televisore sul quale scorrevano i video di Michael Jackson.
A me, come ho già avuto modo di dire, non piaceva, ma attraverso quei filmati ho cercato di capire qualcosa in più di lui. E mi sono tornate in mente le parole lette un po' ovunque in questi giorni, ma che potrebbero andare bene per molti altri artisti, siano essi geniali, eccentrici, pazzoidi, e chi più ne ha ne metta.
Spesso le origini sono modeste, se non peggio, una vita difficile alle spalle, mille difficoltà all'interno della famiglia; poi la svolta ed un successo che schiaccia, costringendo una persona a vivere costantemente nel personaggio a cui ha dato vita.
A vederlo agire sul palco tutto quello non traspariva, si vedeva solo un artista in piena azione, sorridente, felice.
Già, felice, sul palco e non nella vita. Una felicità che tanti artisti vorrebbero in eterno e alla quale non rinuncerebbero mai, tanto da desiderare, come dicono molti, di morire in scena durante lo spettacolo.
Avevo quasi terminato il gelato e un filo di tristezza si era impossessato dei miei pensieri.
Mi sembrava quasi che l'infelicità si potesse vedere e capire attraverso la felicità, che l'una e l'altra fossero in realtà unite, se non la stessa cosa.
Provai compassione per lui, che aveva ostinatamente cercato di cambiare tutto di sé e del mondo che lo circondava, per poi trovarsi, semplicemente, uguale a tutti gli altri davanti all'ultimo aspetto della vita.

venerdì 3 luglio 2009

7

Attenzione!


Avviso per gli abitanti di Imola!!!!!!!!!
E' stato avvistato uno strano esemplare di essere altamente pericoloso.
Caratteristiche principali:
vive in automobile, percorre centinaia di chilometri al giorno, frequenta supermercati e tratta - dicono - cioccolata.
E' molto aggressivo, specie contro diversamente maschi e diversamente italiani.
Questa è la fotografia segnaletica, scattata in un momento di relax..
Chiunque lo avvistasse è pregato di segnalarlo alla Questura più vicina, grazie.
Ne va della sicurezza di tutta la popolazione.

giovedì 2 luglio 2009

2

A proposito di fanciulli


In un commento a un post precedente avevo tirato in ballo il fanciullo che è dentro di me. Anche in un libro ho tirato in ballo il fanciullo di uno dei personaggi. Poi, una mattina di queste, facendo zapping in cerca di notizie di Viareggio, sono incappato in una trasmissione dove stavano citando la seguente frase:

"Il bambino che non gioca non è un bambino, ma l'adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che ha dentro di sé".

Pablo Neruda.



Preciso!
7

Diversamente gnocca.

Ecco, insomma, per dire.
Non mi troverò la fila di fanz sotto casa, direi...

Comunque, a parte gli scherzi, sono francamente spossata.
Ma felice che comunque abbiamo dato risalto alla mia creaturina, per me e per i miei autori!

mercoledì 1 luglio 2009

2

Scurano Cult Fest 09


ehmmmmm.
mica male, neh?

aggiungo una piccola noticina:

per eventuali pernottamenti:
La Rupe di Sasso
sito:
http://www.larupedisasso.com/
cell: 333-8308681
fisso: 0521-846162

Questo week end i primi due eventi:
Col. Garofano del Ris di Parma
Dott. Arch. Prof. Paolo Simonetti in conferenza con "La casa Ideale"....