martedì 13 gennaio 2009

26

Sta succedendo qualcosa. Scusate.


Dalla finestra dello studio (sono le sette di sera) ho sentito delle schioppettate.
Quattro, per l'esattezza.
La settimana scorsa queste belle personcine dei cacciatori (deduzione abbastanza ovvia, visto che le doppiette le hanno solo loro) hanno ucciso due lupi che erano stati avvistati.
Temo che stiano continuando il loro splendido lavoro con altri esemplari.
Sono schifata amareggiata incazzata nera.
Il lupo non si avvicina alle case, fa parte dell'ecosistema.
Scusate, sto piangendo. Sono proprio scema, ma questa arroganza mi fa SCHIFO.
... e attenzione: non sono certo un'ecologista sfegatata, di quelle che liberano i visoni di allevamento senza pensare che comunque moriranno sotto automobili o di stenti.

26 commenti:

api ha detto...

intanto ho avvisato la guardia forestale. servirà a nulla, solo a farmi passare per strunz come al solito.
me ne sbatto.

Catia ha detto...

BASTARDI. NON C'è ALTRO DA DIRE.

Massimo ha detto...

Una sera di tanti anni fa, mentre stavamo..., insomma, ehm..., in una stradina di campagna a un paio di km dal paese, io e la mia ragazza vedemmo un lupo passare davanti alla macchina, a pochi metri da noi. Si fermo', guardo' per qualche secondo la macchina, poi si giro' e continuo' la sua corsa leggera in mezzo al campo e scompari' nel buio. Fu uno di quei momenti che ti restano incollati nella memoria per sempre, o almeno fino all'Alzheimer...

Leila ha detto...

Sai qual è la questione che mi fa ancora più schifo dei cacciatori? La connivenza con questi di tutto (o quasi) il paese. In una qualche maniera sono sempre giustificati. Regna sovrana un'omertà da paura. Per esempio dei due lupi trovati morti ai quali fa riferimento Api, la voce è che non si sa se siano stati i cacciatori veramente...forse c'è qualcosa che mi sfugge: uno era inequivocabilmente impallinato (fate un po' voi) l'altro morto di morte naturale (si sarà suicidato?). Ora tremo al pensiero di cosà saprò domattina. Io sono contenta di questa atavica presenza tornata ad abitare i nostri boschi, mi sento in buona compagnia. Non avrei voluto accoglierli così.

Massimo ha detto...

Off topic: l'avete letta su L&S la critica sprezzante di max a Paola Calvetti (basata, sembra, sul primo capitolo solamente)?

Leila ha detto...

Vorrei precisare una cosa: non sono incazzata con tutti i cacciatori, non voglio e non posso entrare nel merito di coloro che si comportano correttamente. Io sono ARRABBIATISSIMA con i bracconieri, che comunque se la spassano tranquilli, a corto di cervello ma a danno di tutti.

api ha detto...

i lupi hanno una paura atavica dell'umano. sono estremamente intelligenti.
sono più pericolosi i cani randagi inselvatichiti, che hanno superato questo step.

comunque spero si trattasse della selezione al capriolo (animali anziani, malati ecc...)

in ogni caso, tramite facebook ho allertato una persona che si sa muovere meglio me.
Potenza di Internet.

api ha detto...

scusa max, ma che macchina avevi?
eri comodo?
non è che avessi appena sbattuto contro il cambio e il lupo te lo sia sognato?

api ha detto...

sei talmente off topic che non ti sei accorto che ne stiamo parlando sotto il post giusto.
miiiiiiiii che paziensa.

Catia ha detto...

Massimo c'è un Hummer anche per te così i lupi puoi pure fotografarli e ululare con loro alla luna piena, eh eh VOTA CATIA VOTA CATIA

api ha detto...

sapete che una schioppettata al cinghiale ha una potenza che la fa arrivare a quattro-cinque chilometri?
che se un comune mortale se la ritrova nel copino perché cade dall'alto comunque crepa?
sapete che è vietato sparare in prossimità di dossi o in alto proprio per questo?
e sapete quanti imbecilli ci sono in giro????

Massimo ha detto...

non sono fuori fuori topic, sono proprio fuori... ho appena mangiato carne scondita, pomodori sconditi e finocchi crudi, aaaargh!!!

Anonimo ha detto...

Catiaaaaaaaaaaaaaaaa (piciù)
(ormai sono cotto, perdonatemi ma è così) SMACK piciùpiriciuppi

Piramide di Cheope ha detto...

Se devi salvare tre libri da un incendio, quali salvi?

api ha detto...

Massimo diventerai bellissimo e secsissimo. Insisti non mollare!

api ha detto...

I tre libri da salvare,
Ci devo pensare (sgrunt: l'avremo fatto almeno duecento volte, ma mi piace sempre).
Ci penserò domani.
Apirossella O'Hara, la Signora delle Mosche e Delle Nutrie.

api ha detto...

Ciao, piciù.
Sta per entrare Vladdino mio.
Amen.
Buonanotte.

Empire State Building ha detto...

Noooooooooooo arriva La Casa

Empire State Building ha detto...

Quelle stradelle che tu mi fai far,
cara Rosina, cara Rosina;
quelle stradelle che tu mi fai far,
cara Rosina le devi pagar.
E qui comando io e questa e casa mia,
ogni dì voglio sapere, ogni dì voglio sapere;
e qui comando io e questa è casa mia,
ogni dì voglio sapere chi viene e chi va.
Devi pagarle con sangue e dolor,
finché la luna, finché la luna,
devi pagarle con sangue e dolor,
finché la luna non cambia i color.
E qui comando io e questa e casa mia,
ogni dì voglio sapere, ogni dì voglio sapere;
e qui comando io e questa è casa mia,
ogni dì voglio sapere chi viene e chi va.
Quando la luna la cambia i color,
vieni che l’ora, vieni che l’ora;
quando la luna la cambia i colori,
vieni che è l’ora di fare l’amor.
E qui comando io e questa e casa mia,
ogni dì voglio sapere, ogni dì voglio sapere;
e qui comando io e questa è casa mia,
ogni dì voglio sapere chi viene e chi va.
E qui comando io e questa e casa mia,
ogni dì voglio sapere, ogni dì voglio sapere;
e qui comando io e questa è casa mia,
ogni dì voglio sapere chi viene e chi va
[ E Qui Comando Io

La vita è così ha detto...

Consolati pensando che il lupo è un cacciatore formidabile: un cacciatore... cacciato. Mettilo in un recinto di pecore e poi vedi com'è "arrogante" anche lui, monsiur le lup.

api ha detto...

Caro mio 'La vita',
il lupo caccia per procurarsi il cibo. L'uomo, oggi, caccia per fare lo sborone.

BATMAN ha detto...

Paola Mastrocola "e se caccaino i lupi" Guanda
In questo nuovo "romanzo di animati" di Paola Mastrocola, il lupo è un filosofo, uno che ama starsene a pensare e scrivere, ma che improvvisamente vuole diventare meno astratto. La sua consorte anatra è un'anatra e basta, che svolazza spensierata ma ora si chiede se ai suoi figli, quando nasceranno, piacerà una madre che non sa niente del mondo. Hanno solo ventotto giorni, il lupo e l'anatra, per diventare quello che non sono, il tempo che ci metteranno le loro uova a schiudersi, il tempo di covare o svolazzare e prepararsi a essere genitori: il misterioso, e irripetibile, tempo dell'attesa. E se il lupo cova al posto dell'anatra... l'anatra intraprende un suo viaggio personale, tutto anatresco, dove incontra gatte giornaliste, struzzi direttori, tacchini chiassosi e treni che non fanno mai fermate; mentre il lupo, seduto immobile a covare al centro di una prateria, trova l'amico della sua vita, un vecchio riccio brizzolato afflitto di solitudine, ma anche incappa in volpi che lo invidiano, sanguisughe che lo intervistano, gufi benpensanti che lo legano a un albero. Finché le uova...

Anonimo ha detto...

Il lupo somiglia all'uomo. Fa lo sborone pure lui se entra in un recinto di pecore: ne ammazza il più possibile per il gusto della caccia, e poi per fame ne mangia una sola.

api ha detto...

Adoro Paola Mastrocola e questo libro è nella lista dei prox acquisti!
grazie Batman.

api ha detto...

A proposito di ecologia... andate qui a vedere questi video. divertenti, ma...

www.animalssavetheplanet.com

Vlad ha detto...

'... il misterioso, e irripetibile, tempo dell'attesa' e del gusto impareggiabile che si prova nel vivere quel tempo.
Api, la moretta dagli occhi cangianti, sa cosa intendo...

Archivio blog