lunedì 26 gennaio 2009

3

Patrizia Debicke


Giovedì 29 gennaio alle ore 19.00
LIBRERIA DEL GIALLO
Via Peschiera, 1 - Milano
Luca Crovi
presenta
Patrizia Debicke van der Noot
e il suo nuovo romanzo

Tra fiction e storia, le vicende del granducato di Firenze alla fine del Cinquecento in mezzo all’epico scontro tra la cattolicissima Spagna di Filippo II e la protestante Inghilterra retta da Elisabetta I.
Don Giovanni de’ Medici, figlio naturale legittimato del granduca Cosimo I, fa ritorno a Firenze alla morte improvvisa e assai sospetta del fratello maggiore Francesco I e della moglie Bianca Capello. L’erede, il cardinale Ferdinando de’ Medici, che ne apprezza le doti di condottiero e di diplomatico, lo vuole al suo fianco per governare il Granducato di Toscana, uno stato ricco, da generazioni in mano a una dinastia di banchieri, i Medici. Ma i nemici dentro e fuori della famiglia incalzano. Firenze e la Toscana fanno gola a molti e la cosa più importante è ottenere l’appoggio di Stati potenti, come la Santa Sede, la serenissima repubblica di Venezia e l’Impero. Don Giovanni, parte dunque come ambasciatore, ma nel corso dei suoi viaggi dovrà battersi contro una setta religiosa e fanatica che ha la Spagna come mandante. I nemici si riveleranno potenti, implacabili e si serviranno di ogni mezzo per vincere: tenteranno perfino di coinvolgere la "gemma del cardinale", l’amore segreto del granduca…Una vicenda appassionante che si snoda negli Stati di mezza Europa e che, attraverso personaggi veri e inventati, ci racconta gli splendori e i lati oscuri del Rinascimento.
Patrizia Debicke van der Noot è nata a Firenze. Praticamente bilingue ha sempre viaggiato molto e vive tra l’Italia e il Lussemburgo col secondo marito Rodolfo Debicke van der Noot. È autrice di romanzi storici e di thriller e ha al suo attivo numerosi libri fra cui Una foto dal passato, Ritratti di Matrimonio, Il dipinto incompiuto, La Tigre di Giada, Una seconda vita, Il gioco dei Menù e, pubblicato da Corbaccio, L’oro dei Medici.
Il suo sito è wwwpatriziadebicke.com

Ah sì, dimenticavo: conosco anche Patrizia Debicke, e anche lei non se la tira proprio per niente. E' di una simpatia contagiosa...

3 commenti:

Massimo ha detto...

Grazie per la segnalazione (e per l'ottima colonna sonora).

api ha detto...

Grazie, caro.

xenia ha detto...

però carapia nn ci hai detto se i libri della signora ti piacciono.
monella

Archivio blog