venerdì 16 gennaio 2009

12

Ti ho trovata, A.P. Fantoni


Ve la ricordate?
"Ragazzeeeeee..."

Bianca, Ben, non temete, quanto descritto da Musella non ha nulla a che fare con il plot del libro, solo con un siparietto un po' divertente.
Maria, Catia, Vlad... è tutta pubblicità, vedetela così come la vedo io, altrimenti ogni giorno c'è da litigare.
Voglio iniziare a vedere un po' più di buona fede, nella gente.
Anzi, tramite FB gli ho scritto due righe ringraziandolo per il post gentile.

Buona giornata a tutti, e grazie per il sostegno!

12 commenti:

maria ha detto...

Brava Pia,
sono contenta della tua grinta.
Io sono un po' triste oggi ma leggere che sei serena è un buon motivo per sorridere.
Per oggi chiudo qui.
Un saluto a tutti.

maria ha detto...

Ah, ma chi è? La matrigna cattiva di Cenerentola?
Eh, quante ce ne sono di cattive matrigne in giro..

api ha detto...

la mia risposta a francesco:

Ti ho trovata, Gemelli, Musella e distribuzione

Grazie, Francesco, per il post.
Vedo che hai finalmente compreso il mio non volere entrare nella letteratura mondiale, ma solo il regalare qualche ora di divertimento... (ODDIO, detta così, suona strano...)
Per fortuna, il 'trick' dei gemelli non è fondamentale per la trama del libro... altrimenti ti pelerei.
Ringrazia tanto la tua amica: in effetti il libro piace, anche se la critica che riceve è sempre la solita: NON E' UN THRILLER.
A volte le scelte editoriali si rivelano sbagliate e credo che i miei editori, comunque, non l'abbiamo ancora capito, ma non importa.
A fine febbraio saprò quante copie ha venduto. A quanto ne so, sulle trecento copie, comunque, nonostante la distribuzione per così dire a singiozzo (a Parma, a Natale, parecchia gente lo ha cercato da Feltrinelli, hanno risposto che non si trova. Qualcuno prova su Ibs, spesso anche da lì non arriva).

Dò solo un consiglio agli aspiranti-esordienti: al momento della firma del contratto CHIEDETE ESPLICITAMENTE PER ISCRITTO una stampa minima di copie.
Questo, per incentivare l'editore a frustare il distributore...
... e non accettate prezzi troppo bassi di copertina.

Paolo, scusa se mi prendo troppo spazio, ma in questo momento vorrei essere considerata come autore e non come forumista...
Grazie.
Ciao a tutti!
a.p. fantoni

api ha detto...

cosa ne pensate?

Catia ha detto...

Brava, elegante e discreto. Per me ok!

Bianca ha detto...

Ciao Maria, ti auguro che il tuo bel sorriso torni a risplendere!
Capita pure a me, una giornata così...

Bella risposta Pia, smile!

Buona giornata,
Bianca

api ha detto...

grazie ragazze.

xenia ha detto...

il n di copie DEVE essere scritto nel contratto. in quanto alla 'pubblicità' fatta dall'editore, puoi scordartela, la pubblicità costa e i piccoli (ma anche medi e grandi) ti dicono che 'non ce n'è, di soldi, oppure contano sulla tua personale lista di acquirenti, oppure (i grandi) puntano su un cavallo marketing vincente e gli altri fanno da soli con i loro agganci. ci ho messo parecchio, ma l'ho imparato.
con affetto

api ha detto...

eh sì, buonanotte.
DEVE.
adesso lo so anch'io.
rimango dell'idea che comunque come clausola non l'avrebbero accettata: loro stampano cinquanta copie alla volta in casa.

e poi non parlo tanto di pubblicità, quanto di tirare fuori i maroni con il distributore... senza giustificarlo sempre incolpando le librerie, i lettori, la Madonna di Medjugorie e quant'altro. La pubblicità, Xenia, me la sono fatta da sola, ma se la gente entra in ibs e l'ordine del libro viene cancellato... capisciamme. cosa devo fare?

Vlad ha detto...

bravissima: sottile, educata ed equilibrata. Se il tipo conserva qualcosa di umano,dovrebbe scusarsi con te...

xenia ha detto...

anche se so' tornata ora e me scoppia la capa , una cosa te la devo dire:la scusa del distributore ce l'hanno TUTTI. non parliamo poi di quella dei librai " se nn lo ordinano che possiamo fa'?". la realtà è che tutto costa e si tira sempre e cmq al risparmio, tanto di scrittori, purtroppo, ne trovano quanti ne vogliono, pure a pagamento, è la legge spietata della domanda-offerta. sai che ti dico? a te piace scrivere? scrivi. questo faccio io da un sacco di tempo. e ora che conosco abbastanza bene il cosiddetto 'mercato', nn mi incazzo più e mi sento libera. se il colpo di culo haddavenì, verrà coi mezzi suoi, non certo con quelli propugnati da un editore.
forza Pia, non perderti appresso alla cruda realtà!

api ha detto...

grazie, Xenia.
hai proprio rgione!!!

Archivio blog