venerdì 9 gennaio 2009

27

Gb, anziana malata di shopping muore sepolta dai suoi acquisti

STOCKPORT - Di shopping si può anche morire. La mania di comprare senza una reale necessità ma solo per il gusto di accumulare abiti, oggetti e cose è costata la vita a una donna in Inghilterra, rimasta letteralmente sepolta dal cumulo di acquisti di una vita intera. Una montagna di oggetti ha infatti sepolto viva una pensionata di 77 anni, nel suo bungalow a Stockport, nella contea metropolitana inglese della Greater Manchester. Ci sono voluti due giorni di lavoro e due squadre di sei poliziotti per rimuovere tutta la roba e trovare il cadavere dell'anziana Joan Cucanne. [...]
http://www.repubblica.it/2009/01/sezioni/esteri/inglese-shopping/inglese-shopping/inglese-shopping.html

Al di là della tristezza che provo per questa persona, ossessionata dagli acquisti, mi chiedo perché il figlio non abbia provato a starle vicino, a farla andare in terapia, ad aiutarla a trovare altri interessi.
E' sempre facile giudicare, lo so, ma queste notizie mi fanno venire il magone, perché penso alla solutidine di questa donna, che non è riuscita a trovare una ragione di vivere che non fosse l'acquisto compulsivo.

In ogni caso, vi capita mai, quando siete un po' giù, di andare a fare acquisti? E cosa comprate?
Lo sapete che una mia lontana cugina, che vive in una villa con parco alla periferia di Parma, quando è depressa prende il motorino e va a comperare galline al mercato di Traversetolo?


27 commenti:

Catia ha detto...

Ho avuto un periodo di shopping compulsivo, non lo nego. Compavo di tutto e di più e regalavo di tutto e di più. Adesso sono nella norma, anzi so diventata più parsimoniosa e oculata, più selettiva. Però quando entro nelle librerie... esagerazione!

api ha detto...

No non parliamo di librerie... AIUTO!
Ho un credito nei confronti della cassa della biblio di 100 euro... chissà quando li rivedrò.
Ogni volta che entro da Feltrinelli è un disastro e i Vladapini sono uguali a me: ma acquistare libri è sicuramente meglio che acquistare scarpe, no?
Catia, quante paia di scarpe hai?
Io ne avrò una decina: tutte basse tranne quelle acquistate per il Campiello, il tacco 5 della presentazione e quegli stivali attillati color prugna tacco 200 che non ho mai messo e forse metterò mai.

Catia ha detto...

avrò 30 paia di stivali i 15 di decolletes parliamo di invernali, ovvio...

api ha detto...

Noooooooooo.
Ma giura.
Ma che razza di scarpiera hai.

Catia ha detto...

ho un armadio quando vedrai verrai. lo so sono indecente ma AMO LE SCARPE!!! LE ADORO!!! NE COMPREREI DUE PAIA AL GIORNO!!!
NE HO un paio estive ricoperte di pietre tipo alla schiava con tacco 12: sublimi. Ogni tanto me le vado a guardare. Le contemplo.
Ma sai che una volta ho subito una molestia di parte di un feticista delle scarpe?! Giuro capitano tutte a me...

Catia ha detto...

Ero al parcheggio di un centro commerciale e stavo entrando in auto quando un tizio si avvicina e mi chiede dove avessi comprato gli stivali che indossavo( neri, tacco a spillo e punta). Gli ho risposto dandogli l'informazione necessaria e questo incomincia col dirmi che i miei erano bellissimi, sensuali, che lui era un feticista... insomma Pia mi sono chiusa in auto con la sicura e questo non mi mollava. Sono riuscita a fare retro, minacciandolo di chiamare i Carabinieri, insomma un pazzo maniaco, che paura!

api ha detto...

ma chennso, diciamo che a me, con i miei stivaloni da pompiere tacco meno sette non si fila nessuno.

api ha detto...

a me una volta ha fermato una donna elegantissima per strada e mi ha chiesto che profumo avevo, ma non credo fosse una molestia, poi lo è andato a comperare, credo.

un'altra volta, avrò avuto vent'anni, mi ha fermato per strada uno un po' squilibrato che abitava vicino a casa mia in centro a parma e mi ha detto di essere un regista teatrale e che avevo un viso moooolto teatrale e che mi avrebbe fatto diventare l'ornella muti del 2000. boh.

Catia ha detto...

Pia potremmo aprire un'altra finestra nel blog, titolo:... a me è capitato anche questo. Donne raccontate degli aneddoti, storiacce ed episodi che vi hanno coinvolto in prima persona.
Bianca Maria ecc.ecc.

api ha detto...

va bene, questo, tanto finisce sempre che va fuori tema, le nostre ragazze ormai ci sono abituate.

api ha detto...

Bianca Maria
Cori Xero
e così sia.

oh, mi vengono così!

Catia ha detto...

Allora vedi che capitano anche a te. La più bella: in Sicilia su una spiaggia, scritto su un sasso: Catia you are beautiful. So chi ha compiuto questo romantico gesto. Ero in Sicilia in ferie da mia cognata e la spiaggia quella di Campofelice di Roccella e mia cognata era con me. Conosce anche lei l'autore e abbiamo riso con matte. Un suo amico.

Catia ha detto...

ma xero è una donna, dunque?!

api ha detto...

ma certo che è una donna:
ha scritto
'mi faccio viva'...

Catia ha detto...

e che vuol dire, xero era un altro nome di rex mi pare, mah!
Rex- x- xero- rex ex ex... ricordi?
Ho un dubbio malsano,, che sia diventato donna? vabbè, a dopo chica, vado ci sentiamo nel pom. Baci.

Bianca ha detto...

Pace all'anima sua, 'sta consumista. Avrà continuato lo shopping in paradiso.

api ha detto...

ma Bianca!!!!!

Bianca ha detto...

Catia e Pia, le cose che succedono a me... beh, alcune le posso raccontare, altre me le porto nella tomba, vah, che sta meglio.

api ha detto...

Bianca ma lo sai che la stessa cosa l'ha appena detta Andreotti?
questa faccenda è inquietante non poco.

Bianca ha detto...

Urka Pia, bene facesti tu ad avvertirmi, mì!

api ha detto...

ajò!
corri a vedere repubblica on line.

http://www.repubblica.it/2009/01/sezioni/politica/andreotti-novantanni/andreotti-novantanni/andreotti-novantanni.html

api ha detto...

ma tu sei andreotti?!

Bianca ha detto...

Avevo appena compiuto vent'anni quando squillò il telefono a casa ed era un mio caro amico nonché corteggiatore... così intavolammo una piacevole conversazione parlando del mio esame imminente, del mare e di altro.

Passarono venti minuti circa e all'improvviso un terribile sospetto invase la mia mente.

"Scusami, non ci siamo salutati per nome né chiamati per nome... ma tu sei Raffaele?"

"Ma nemmeno per sogno... io sono Giuseppe, perché tu non sei Marina???!"

"Nooooooo, io mi chiamo Bianca!!!".

Capito Pia perché taccio? Cioè, io ho raccontato i c@^^i miei ad un tale per più di un quarto d'ora e solo dopo mi sono accorta che era un estraneo!!

Che figura.

Bianca ha detto...

Sì, je suis il divo Giulio.

api ha detto...

ma che dire bianca, se non che sei UNICA...
bello sveglio anche lui, però.

Bianca ha detto...

Mo' ti racconto il proseguio: visto che mi era sembrato simpatico accettai di incontrarlo.

Arrivò totalmente ubriaco e confessò di essersi follemente innamorato di me facendomi pure spaventare... mi attaccai al campanello della porta della mia amica Daniela e quella esitava (non aspettava la mia visita) fino a quando una scarica di parolacce si è abbattuta sul citofono e ha aperto.

E questo è solo l'inizio, una volta ho confuso il fratello di una mia amica con la mamma.

My God che grulla.

Bianca ha detto...

Piabella, dove sei? Dal tuo riferimento alle scarpe acquistate per il Campiello mi è venuto in mente di andare su YouTube e gustarmi il video relativo.

Dunque tu partecipasti...

Racconta, ti prego, se è pottibile in un post apposito.

Archivio blog