mercoledì 29 settembre 2010

6

Non so davvero cosa pensare.




«Alla Rupe Tarpea bisognerebbe tornare, altro che balle. Non c'è più selezione naturale», ha «postato» Joanne Maria Pini, compositore e docente di armonia al Conservatorio di Milano. Interveniva sulle dichiarazioni, poi smentite, dell'assessore all'istruzione di Chieri, Giuseppe Pellegrino, a proposito della necessità di non inserire i bambini disabili nelle scuole. «E se avesse ragione?», ha chiesto Pini in un forum. In tanti gli hanno risposto indignati. Ma lui si difende: «Volevo solo dire la mia. Alla faccia del politically correct»


Un'amica ha appena avuto un bimbo con la sindrome di Down. Lei e il marito avevano avuto un'offerta di lavoro in Olanda, hanno rifiutato perché qui, in Italia, il sistema scolastico per i disabili è uno dei migliori.
Cosa si può dire, leggendo queste stronzate, dette da un... educatore, tra l'altro?




6 commenti:

Gorillik ha detto...

???

api ha detto...

cosa c'è di incomprensibile?????

Gorillik ha detto...

la mente umana

api ha detto...

ah, ecco.
pensavo di avere una foglia di prezzemolo tra gli incisivi.

Gorillik ha detto...

No, ce l'hai nella testa.Al posto del cervello.

xenia ha detto...

che si vadano a sciacquare la bocca nelle fogne di cui sono impestati i loro cervelli!

Archivio blog